Privacy Policy Conoscenza
Mostra 32 Risultato(i)
Stefano Giovanuzzi Vol. 11, n. 2 (2019) Conoscenza

Una lingua inaggiornabile? Letteratura e lingua letteraria nel Novecento

Rileggendo Il giardino dei Finzi-Contini a distanza di quasi sessanta anni – 1962 – l’impressione di una lingua che non sta nella storia, ma si definisce soltanto in rapporto alla letteratura in quanto tradizione alta, è formidabile. E questo malgrado l’invito di Vittorini all’aggiornamento di una lingua letteraria sentita come attardata e ottocentesca al confronto …

Edoardo Zuccato Vol. 11, n. 2 (2019) Conoscenza

Una lingua platonica: l’italiano, i dialetti, la poesia

  Facciamo un gioco di fanta-letteratura. Immaginiamo che non siano mai esistiti né Shakespeare né Dante né Petrarca. Come sarebbero oggi l’inglese e l’italiano? Malgrado la vastità del suo influsso, senza Shakespeare l’inglese sarebbe più o meno quello che è, dato che il suo sviluppo è stato reso necessario da una serie di condizioni socio-politiche, …

Federico Fastelli Vol. 11, n. 2 (2019) Conoscenza

Popolo e élite: ancora qualche parola sulla lingua letteraria (e dunque sul canone)

Riaprire un dibattito sul canone, ripercorrere le polemiche innescate da tale nozione nel corso della postmodernità, insistere sulla rilevanza attuale dei problemi che esso ha suscitato sembreranno a molti operazioni critiche di polverosissima archeologia. Gli interessi teorico-tassonomici contemporanei sembrano aver ben digerito quel lungo dibattito, del resto formalmente archiviato da almeno una quindicina di anni. …

Giovanna Lo Monaco Vol. 11, n. 2 (2019) Conoscenza

I Novissimi e il linguaggio poetico negli anni Sessanta in Italia

Durante gli anni Sessanta si assiste a un generale “rinnovamento” del linguaggio poetico italiano, riscontrabile nella produzione di gran parte degli scrittori nostrani, appartenenti a tendenze anche molto diverse tra loro, che può interpretarsi come una sorta di riflesso rispetto ai grandi cambiamenti sociali del periodo. Il linguaggio della poesia si volge, infatti, all’accoglimento del …

Francesco Brancati Vol. 11, n. 2 (2019) Conoscenza Letture

Fantasmi Metrici: la poesia di Amelia Rosselli

Tombs are full of fools Who gave their life upon command of Romance gone wrong The same old glue And never coming true, never coming true! (Stephen Patrick Morrissey) […] la sua solitudine è popolata di spettri, e gli spettri la popolano di solitudine. (Amelia Rosselli)   Lirica e fantasmi del lirico nella poesia della …

Rosa Errico Home Vol. 11 n. 1 (2019) Conoscenza

Dal principio di composizionalità ai sistemi complessi (rileggendo Michael Dummett)

La cosa giusta da dire, dal punto di vista wittgensteiniano, è che la comunicazione non corre alcun rischio di collasso e che questa è una delle cose di cui possiamo essere sicuri, anche se la nostra sicurezza non poggia su alcunché. Dummett, La base logica della metafisica Come riusciamo a comprendere il significato di una …

dea della fertilità, periodo halaf
Gian Gaetano Aloisi Vol. 10, n. 2 (2018) Conoscenza

Dalla pietra all’atomo. In cento secoli di prove e di errori l’Homo Sapiens è arrivato alla conoscenza e alla manipolazione dell’atomo

Il chimico ed eccellente narratore Primo Levi nel suo libro Il sistema periodico, capitolo Ferro, riporta l’inizio di una conversazione con un compagno di corso al quale voleva  trasmettere principi di filosofia della scienza: “La nobiltà dell’uomo, acquisita in cento secoli di prove e di errori, era consistita nel farsi signore della materia, e io …

pila a magli di una cartiera di Fabriano
Marcello Ragni Vol. 10, n. 2 (2018) Conoscenza

Il breve lunghissimo Sentiero della Carta

  Giovedì 1° febbraio di questo 2018 il Gruppo Seniores del CAI di Perugia (anche con la guida di Roberta Biondi del CAI di Fabriano) ha percorso il “Sentiero della Carta”; nulla di così altisonante come la mitica Via della Seta o la storica Via del Sale (Salaria) o altre famose vie, ma un breve …

Corteo della prima Marcia della Pace, Perugia, Porta San Pietro
Aldo Peverini Vol. 10, n. 1 (2018) Conoscenza

Ma quando vien la sera…

  24 settembre 1961, dal belvedere dei Giardini Carducci di Perugia si vedeva la pianura sottostante brulicare di luci, che senza soluzione di continuità arrivavano ad Assisi e più su fino alla Rocca di Federico II. Autobus, auto, moto, vespe e financo biciclette con le luci accese, davanti all’imbrunire, erano gli autori di quell’immenso serpentone …

Mina De Santis Vol. 10, n. 1 (2018) Conoscenza

Ascoltare per accogliere. Ripensare la comunicazione e le relazioni tra bambini, genitori e nido

  Il ruolo della famiglia Grazie alla Convenzione sui diritti dei bambini del 1989 possiamo affermare che i bambini sono soggetti di diritto, non solo perché appartengono al genere umano ma perché soggetti giuridici specifici. Affermazione che fa emergere un profilo di bambino del tutto nuovo, al pari dell’adulto ma psicologicamente e culturalmente differente tanto …

vista di un paesaggio tipicamente italiano
Pier Paolo Mattioni Vol. 9, n. 2 (2017) Conoscenza

Per una critica sulla questione paesaggio in Italia

  La trattazione critica intorno al tema del Paesaggio non si risolve in poche battute. Il tema negli ultimi anni è emerso all’attenzione per ragioni non tanto riconducibili al dibattito interno, anche se abbiamo assistito ad un discreto incremento di pubblicazioni ed interventi, quanto grazie, anche in questo caso, all’impulso comunitario. In effetti questo argomento …

ritratto di Antonio Gramsci
Giovanni Pizza Vol. 9, n. 2 (2017) Conoscenza

Gramsci, Mussolini e gli «zingari della politica»

[1]   Volontarismo e masse sociali. In tutta una serie di quistioni, sia di ricostruzione della storia passata, sia di analisi storico-politica del presente, non si tiene conto di questo elemento; che occorre distinguere e valutare diversamente le imprese e le organizzazioni di volontari, dalle imprese e dalle organizzazioni di blocchi sociali omogenei (è evidente …

Anonimo, "Trionfo della morte", affresco staccato
Giovanni Pizza Vol. 9, n. 1 (2017) Conoscenza

«La matrice di tutti i racconti possibili» L’opera di Giancarlo Baronti sull’ideologia folclorica della morte in Umbria

G. Baronti, Margini di sicurezza. L’ideologia folclorica della morte in Umbria, Morlacchi Editore, Perugia, 2016. Tre tomi, Vo. 13 della Collana Itaca. Itinerari di Antropologia Culturale, diretta da Cristina Papa, 1299 pp.   Ma tu vò sapè si come se muria prima  e come se more adè?… Tale e quale! Giuseppina C., nata nel 1907, …

Ragazzi impeganti nel progetto C'eral'acca
Sabrina Boldrini Vol. 9, n. 1 (2017) Conoscenza

Il Centro di documentazione C’eral’acca: il racconto di un’esperienza innovativa presso la Biblioteca Umanistica dell’Università degli Studi di Perugia

«Mi piacerebbe diventare bibliotecario e lavorare in una biblioteca»: così con entusiasmo i ragazzi protagonisti del Centro di documentazione “C’eral’acca: sportello informativo disabili” presso la Biblioteca Umanistica dell’Università degli Studi di Perugia. Otto ragazzi diversamente abili hanno intrapreso nel 2015 un percorso formativo durato quasi un anno accademico (2015-2016) all’interno di una struttura bibliotecaria universitaria. …

Caravaggio, "Narciso" (1597-1599), olio su tela, 112x92, Palazzo Barberini - Galleria Nazionale d'Arte Antica, Roma
Maria Celeste Pierantoni Vol. 8, n. 2 (2016) Conoscenza

Verso Narciso e Telemaco. Adolescenti di oggi, adolescenti di ieri… cosa è cambiato? Cosa è rimasto?

  “I giovani sono inclini al desiderio e portati a fare ciò che desiderano” (Aristotele)   Negli ultimi trenta anni, nelle società occidentali,  con l’avvento della globalizzazione l’adolescenza è stata oggetto di studio, di riflessione e di ricerca in vari ambiti, che spaziano dalla psicologia del ciclo di vita alla psicopatologia dell’età evolutiva, dalla psicoanalisi …

problemi di traduzione: analisi a cura di Luigi Cimmino e Gregory Conti
Luigi Cimmino Gregory Conti Vol. 8, n. 2 (2016) Conoscenza

Questioni di traduzione / Problems in Translation

  Cosa rende i traduttori infedeli? “Credo nella fedeltà ma non sono praticante”  (Anonimo)   Difficile incontrare un traduttore, anche bravo, che non sia convinto dell’adagio per cui “tradurre è in parte tradire”. Ma perché? Per tradire occorre essere ovviamente in due – coniugi, fidanzati, compagni – e i partner sono tali all’interno di un …

Jorge Luis Borges e la moglie.
Lucrecia Beatriz Porto Bucciarelli Vol. 8, n. 1 (2016) Conoscenza

Jorge Luis Borges: un’intervista

  Intervista a cura di Lucrecia Beatriz Porto Bucciarelli Nel mio ricordo rivedo Borges sempre dietro la cattedra come professore di Letteratura inglese alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Buenos Aires. Docente strano e distratto durante gli esami che si superavano con molta facilità, alcuni studenti lo chiamavano “l’unicorno” per questo motivo e …

Brunello Cucinelli and the workers that made his theater
Marta Picchio Vol. 8, n. 1 (2016) Conoscenza

Italian humanistic enterprise for social and environmental development: the vision of Brunello Cucinelli

  Brunello Cucinelli[1], born in 1953 in Castiglione del Lago (Perugia, Umbria), is one of the great Italians that wrote and are still writing the better history of this nation; he is so because of his business success and for his way of looking at life and community that engages him in the building of …

Santuario della Verna.
Gianluigi Bettin Vol. 7, n. 2 (2015) Conoscenza

La via di Francesco in Umbria

Un itinerario dello spirito e della bellezza nel cuore verde d’Italia Il paesaggio dell’Umbria con il verde dei suoi boschi punteggiato da eremi, conventi e borghi medievali, ha fatto da sfondo alla vita di una delle figure più affascinanti e più amate della storia d’Italia: San Francesco d’Assisi. La memoria del suo messaggio di amore …

Paglia e fieno su metulo
Anna Belardinelli Vol. 6, n. 1 (2014) Conoscenza

La terra, la casa, i confini

Il testo che presentiamo è comparso una prima volta nel volume Pietre e mattoni nel paesaggio rurale, (Ali&no, Perugia, 2008) nella collana Arte e architettura – Studi e restauri, promossa dalla Fondazione per l’Istruzione Agraria in Perugia che ringraziamo per averci consentito di riproporlo.   Luoghi deputati ce ne sono sempre stati. Deputati al lavoro, …