Da Vienna a New York, ovvero: come Fridolin riuscì a diventare Bill e a non vivere felice e contento

Giorgio Pangaro

Annunciato nel numero precedente di Studi Umbri, in capo al saggio di Luigi Cimmino, questo breve scritto è dedicato alla memoria di Stanle...

Leggi tutto

Dal principio di composizionalità ai sistemi complessi (rileggendo Michael Dummett)

Rosa Errico

La cosa giusta da dire, dal punto di vista wittgensteiniano, è che la comunicazione non corre alcun rischio di collasso e che questa è una delle...

Leggi tutto

Una ricerca sullo stato dell’economia in Umbria

Giovanni Landi

Studi Umbri incontra Mauro Agostini, direttore di Sviluppumbria, e i professori Bruno Bracalente e Alessandro Montrone del Dipartimento di Economia de...

Leggi tutto

Scintille tra Nobel: Luigi Pirandello e lo strano caso del marito di Grazia Deledda (I parte)*

Gianfranco Bogliari

*L’articolo  si presenta diviso in due parti.  Nella prima (qui pubblicata) viene ricostruita la vicenda – e conseguente polemica –  fra Lu...

Leggi tutto

Così Mary Poppins spiegò la fiducia nelle banche

Giovanni Landi

«Rivoglio i miei soldi», urla il giovane Michael Banks all’avido signor Dawes, il vecchio banchiere che gli ha strappato di mano i suoi due penny....

Leggi tutto

Amici della Lirica di Perugia: vicende e faccende dell’Opera

Angela Margaritelli

Operisti, il catalogo è questoPer gli Amici del Canto, un avvio…Ascoltate e leggete con me:in Italia 2040in Romagna più o meno 316 in Si...

Leggi tutto

Le ceneri del teatro – capitolo III L’ultima stagione

Francesco Torchia

Mentre le stagioni teatrali si susseguono con regolarità canonica, esponendo le loro merci-spettacoli indifferenti al passare degli anni e ...

Leggi tutto

Un viaggio nella fotografia

Autori vari

Abbastanza ovvio, nonché doveroso, sembrerebbe (di fatto è così) aprire un pezzo, seppur breve e d’occasione, sulla fotografia e non citare Son...

Leggi tutto

Luigi Moretti e la GIL di Trastevere

Luigi Prisco

L’interesse per il moderno è nato probabilmente per colmare una zona d’ombra che negli anni della formazione artificiosamente si creò, determina...

Leggi tutto

Contemporaneità di Terragni

Bianca Pedace

La figura di Giuseppe Terragni (Meda, 1904 - Como, 1943), centrale per comprendere le vicende dell'architettura del Novecento, stimola ancora molti ...

Leggi tutto

Il tempo e lo spazio del Giardino: l’opera di Pietro Porcinai in Umbria

Luciano Giacchè, Giulia Giacchè

Pietro Porcinai Il giardino urbano ha occupato sempre uno spazio molto piccolo, quasi residuale, nella città di Perugia, costretta a comprim...

Leggi tutto

Aldo Rossi

Carlo Fabrizio Carli

Per quanto possa apparire una circostanza singolare, alcuni tra i maggiori architetti italiani del secolo scorso continuano ancora oggi a essere pi...

Leggi tutto