Perché Netflix ha già vinto: qualità, libertà, creatività

Marco Ramacci

Il 22 ottobre 2015 è per certi versi una data storica per l’industria dell’intrattenimento italiana. Sbarca infatti nel nostro paese Netflix, la piattaforma di video streaming e on demand – già attiva negli Stati Uniti dal 1997 – ormai colosso nel suo settore. Un successo mondiale per certi versi annunciato che ha subito conquistato i […]

Leggi tutto

L’Umbria e il mosaico della sostenibilità. Il Caso studio del Progetto Zen (Zero Impact Cultural Heritage Event Network)

Gianluigi Bettin

È ancora possibile parlare di sostenibilità? Secondo gli esperti il termine appare ormai aver perso la sua portata rivoluzionaria di cambiamento degli stili di vita della popolazione mondiale trasformandosi in un mero strumento di marketing. Per capire come si è arrivati a questa situazione è utile fare un salto indietro. Il termine nasce grazie alla […]

Leggi tutto

La “Font” della bellezza

Paolo Belardi, Francesco Damiani

  Nel breve volgere di tre settimane, dal 31 luglio al 20 agosto, oltre trentamila persone hanno visitato e apprezzato lo Spazio Umbria allestito lungo il cardo dell’Expo Milano 2015. Stando ai dati numerici (convalidati dall’esaurimento delle ventiduemila cartoline-gadget stampate per l’occasione), è stato un grande successo, peraltro non meramente riferibile all’improvvisa impennata nella vendita […]

Leggi tutto

Umbrex: un circuito di credito reciproco con funzione di moneta comunitaria

Fabiola De Toffol

  I circuiti di credito reciproco possono trasformare gli scambi commerciali da mera opportunità di business a occasione per impegnarsi nella vita economica della comunità. Se ne sente parlare sempre di più, anche se si utilizzano nomi diversi, e rappresentano una tipologia di esperienza all’interno di una tendenza che vede proliferare monete locali, circuiti di […]

Leggi tutto

“Eppur si muove”: software libero e ricerca riproducibile

Alessandro Frigeri, Gisella Speranza

«Il gioco della scienza è, in linea di principio, senza fine. Chi, un bel giorno, decide che le asserzioni scientifiche non hanno più bisogno di nessun controllo, e si possono ritenere verificate definitivamente, si ritira dal gioco.» Karl Popper   Supponiamo che Robinson Crusoe fosse dotato di una geniale intelligenza scientifica e che avesse potuto […]

Leggi tutto