La malattia della cultura

Giovanni Landi

Vol. 12, n. 1 (2020) In un anno complicato per il nostro Paese e per il mondo, Studi Umbri torna dai suoi lettori con la consueta ricchezza di autori e contributi. Ancora una volta, la rivista fornisce un punto di vista sulla realtà particolarmente sensibile alle scienze umane, all’arte e al dialogo fra discipline. La […]

Leggi tutto

Nicola Renzi

Vol. 12, n. 1 (2020) Nicola Renzi Ciascuno di noi ha un sogno più o meno realizzabile nel cassetto. Forse quello di Nicola Renzi è di riuscire a fasciare con i suoi elastici grandi edifici, enormi strutture, magari quelle che popolano Perugia, la sua città, o i piccoli paesi pieni di tesori che le stanno […]

Leggi tutto

Camus e noi (Il covid19 è solo l’occasione)

Mauro Agostini

Vol. 12, n. 1 (2020) Ho riletto in questi giorni, forse per la terza o quarta volta, La Peste di Camus. Si dirà, con una certa dose di banalità, che non ci può essere lettura più in sintonia con il momento storico che siamo chiamati a vivere.  Ma ho anche approfittato, grazie al tempo a […]

Leggi tutto

Shakespeare in quarantena

Alessandro Clericuzio

Vol. 12, n. 1 (2020) Lunghe settimane di quarantena o di isolamento hanno segnato le nostre vite nella primavera di questo 2020. Sui quotidiani dei maggiori paesi occidentali si sono moltiplicati i richiami ai rapporti tra letteratura ed epidemie, con Boccaccio e Manzoni in testa alle citazioni, e con interessanti sconfinamenti temporali verso la mitologia […]

Leggi tutto

L’immaginario di Pablo Neruda

Oretta Guidi

Vol. 12, n. 1 (2020) Il contatto con il paesaggio di Temuco fu la prima esperienza infantile cosciente di Pablo Neruda. Contatto e contagio di una natura a volte smisurata, seduttrice e soggiogante, il cui ciclo di trasformazioni presenta una contrastante violenza. Generatrice e distruttrice, questa geografia ingloba compenetrandosene, come la poesia di Neruda, boschi […]

Leggi tutto

Machiavelli tra ragione e follia

Alberto Simonetti

Vol. 12, n. 1 (2020) Premessa Ragione e follia rappresentano due forze determinanti per la cultura occidentale. Le voci di entrambe sono sempre state intrecciate sin dal mondo greco; anche l’età moderna è segnata da questa dialettica. Il Rinascimento, recuperando l’epoca antica e le sue categorie filosofiche, porta con sé la chiarezza della razionalità, ma […]

Leggi tutto

Dalla pietra all’atomo. In cento secoli di prove e di errori l’Homo Sapiens è arrivato alla conoscenza e alla manipolazione dell’atomo (III parte)

Gian Gaetano Aloisi

Vol. 12, n. 1 (2020) L’uomo da sempre si è adoperato per conoscere il mondo che lo circonda, la natura e l’universo intero. Però mentre per le antiche civiltà mesopotamiche ed egizie, la conoscenza veniva garantita dalle divinità, l’uomo della Grecia del VII secolo a.C. incominciò con sistematicità ad osservare il mondo fisico, vegetale e […]

Leggi tutto

Bambini e tecnologia

Massimo Capponi

Vol. 12, n. 1 (2020) Recensione a Manfred Spitzer, Digitale Demenz. Wie wir uns und unsere Kinder um den Verstand bringen, Droemer Knaur, Munchen 2012, trad.it. Demenza digitale. Come la nuova tecnologia ci rende stupidi, Corbaccio, Milano 2013.   Technology is usually fairly neutral. It’s like a hammer, which can be used to build a […]

Leggi tutto

“Umbria Contemporanea”. La sfida intellettuale di Raffaele Rossi

Valerio Marinelli

Vol. 12, n. 1 (2020) Il primo numero della rivista semestrale “Umbria contemporanea” data 2003.  Raffaele Rossi ne è il fondatore, e fino al 2008, anno in cui deve rinunciare all’impegno per motivi di salute, ne è anche il  direttore e il correttore di bozze. L’obiettivo della sua sfida intellettuale è chiarito nelle pagine di […]

Leggi tutto

SMAArt, un centro per la conservazione

Vol. 12, n. 1 (2020) SMAArt (Scientific Methodologies applied to Archaeology and Art) è un Centro Interdipartimentale di ricerca e alta formazione dell’Università di Perugia, nato nel 2001 a seguito di uno specifico co-finanziamento del Ministero dell’Università e della Ricerca (D.M. 313/99), che opera nell’ambito dello studio e la conservazione delle opere d’arte. Il Centro, […]

Leggi tutto

Filosofia della persistenza: Marina Abramović

Alberto Simonetti

Vol. 12, n. 1 (2020) L’estetica contemporanea si lega alla dimensione del vivente, non solo umano ma anche animale, in una modalità compromessa con il movimento del reale stesso. Un’arte che si edifica sulla copertura di ogni frammento e lavora, si cimenta, convive con la persistenza del particolare fino al parossismo. Marina Abramović ha colto […]

Leggi tutto