Periferie Estreme
1 Periferie Estreme

 

Marino Ficola è nato a Deruta nel 1969 dove vive e lavora.
Già Maestro d’Arte, nel 1993 consegue il diploma di Scultore all’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, e nel 1995 il Diploma di Computer Designer per Ceramica. Nel 1992 è collaboratore teatrale de La Mama Umbria International di Spoleto diretta dalla regista americana Ellen Stewart, mentre per alcuni anni è stato assistente di studio della scultrice americana Beverly Pepper. In questo periodo collabora con scultori di fama internazionale.
Inizia la sua autonoma attività espositiva con la prima personale “Uomini in via di estinzione”, (Perugia 1995). Partecipa alla collettiva Atelier Perugia (1996).
Del 1999 è la sua performance Novecento digerito Perugia.
Partecipa alle mostre “Riflessi sulla natura” Perugia 2000; Biennale d’arte contemporanea Porto Ercole 2001; “Castum” Camerino 2001 . Nel 2001 viene prodotto il video Madre terra a lui dedicato, con la regia di Marco Agostinelli. Nel 2003 prende parte a “Linia umbra osservatorio giovani 01”.
Con la scultura Espressioni rappresenta la città di Deruta per “Ceramiche Artistiche di oggi” nella guida di ResTipica delle 36 città della Ceramica, in collaborazione con l’Associazione Italiana Città della Ceramica (AiCC).

2006
European Art Priz 06 Museo Civico di arte contemporanea di Albissola marina;
“Homo Urbanos” facoltà di architettura di Palermo; partecipa al concorso internazionale Ance Treviso Premio Vento d’avanguardia (vincitore ex -aequo del primo premio).

2008
Omaggio a Alan Cage -Smith mostra del “Lustro” al Palazzo dei Consoli Gubbio.

2010
“54° Biennale d’ arte di Venezia, padiglione umbro”, Spoleto.
È ancora del 2010 il successo di “Evolution Art Revolution”, rassegna promossa dall’Unesco partita da Parigi per Danzica, che ha poi toccato diversi continenti.

2013
“Progetto Arte” al centro di ricerca Italcementi SPA. Progetto inserito negli uffici scientifico-tecnologici “Chilometro Rosso”.

2014
“Ricognizione artisti umbri” al CIAC di Foligno.
“Art Siders” Perugia Galleria Nazionale dell’Umbria.

2015
La scultura in ceramica N I A M Roma 2015, 59° premio Faenza, Museo Internazionale della Ceramica di Faenza.
Vedo nero Palazzo Morelli, Fine Art, Todi.

Fra le mostre personali si ricordano “Giallo”, Filippo Fettuccia Arte, Perugia, 2010.
Periferie estreme Palazzo Morelli, Todi 2012.

Una sua installazione, Angelo Blu, è presente nel Musèo de Los Ángeles de Arte Contemporànea a Segovia in Spagna, diretto da Lucia Bosè.

È docente per il primo e il secondo corso di scultura all’Accademia di belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia.